Enzo Palmisciano

Progettista di spazi interni ed esterni pubblici e privati exbitor designer and industrial design. Vincenzo Palmisciano, nasce a Soverato (cz) nel 1967. La passione per l’arte, l’architettura ed il design lo spingono all’approfondimento degli studi alternandosi al lavoro di progettista designer. Numerosi sono i master conseguiti: “Abbattimento barriere architettoniche”, “Urban regeneretion”; worhshops con il paesaggista berlinese arch. Stefan Tiscer, lo stilista Renato Balestra, il grafico Mariani, il designer Roberto Giolito direttore di advanced design FIAT. Dalla sua Soverato in Calabria si sposta a Napoli come collaboratore del prof. arch. e designer Riccardo Dalisi e frequenta la scuola di specializzazione in disegno industriale della facoltà di Architettura Federico II ed uno stage in car design. Si trasferisce a Milano per prendere parte ad un master in trasportation and management design presso il politecnico.Stringe amicizia con Gino Finizio designmanagement. Successivamente collabora con l’Atelier di Alessandro e Francesco Mendini partecipando ad un progetto di ricerca su materiali e colori per FIAT. Collabora con lo studio dell’arch. Luca Piatti progettando negozi e stand per Flou, Locman, Etan lingerie. Membro effettivo della commissione edilizia del Comune di Pero Milano ha visto nascere il nuovo polo fieristico di RhoPero fiera Milano. Attualmente svolge la professione di designer come freeland nei suoi studi di PeroMilano e di Soverato occupandosi di interior and urban design, industrial design e progettando collezioni private di gioielli. Numerosi sono i concorsi partecipati ottenendo mensioni e riconoscimenti, espone a notevoli mostre di carattere internazionale (Consolato Italiano a Theeran, Palazzo Reale Napoli, Design now a vivre Parigi, Salone Satellite Milano, SANA per “Ecologia è design” Bologna). Curatore della mostra “le dive” proveniente dal museo nazionale del cinema di Torino, allestisce il set televisivo della manifestazione “magnagreciafilmfestival” per dirette RAI Sat international. Si aggiungono numerose pubblicazioni e rassegne stampa.